Select Page

Il Regno Unito entra nella programmazione Viaggi Levi, con un insolito itinerario in Galles, tra storia, natura e archeologia. Il paese con la più alta concentrazione di castelli del mondo conquisterà il viaggiatore, che si sentirà protagonista di saghe e leggende.

L’angolo meno noto del Regno Unito nasconde nelle sue terre un inaspettato e ricco patrimonio storico e culturale che è possibile scoprire camminando tra le mura di castelli millenari o nel silenzio di imponenti cattedrali. “A far da cornice a questa ricchezza culturale troviamo una natura tanto selvaggia quanto stupefacente”, spiega Simone Caprotti, programmatore del viaggio. Dettagliando l’itinerario, continua “partendo da Londra ci avvieremo verso il Galles del Sud passando per i centri di Salisbury e Bath, due delle città più antiche d’Inghilterra, e visitando il più grande cerchio di pietre neolitico d’Europa e Patrimonio UNESCO ad Averbury”.

“Raggiungeremo quindi – continua Caprotti – una terra fatta di orgogliosi custodi di una millenaria cultura che si riflette ancora oggi nella lingua locale, parlata con fierezza da molti degli abitanti. Partendo dal sud del paese, avremo modo di immergerci nella storia recente del Galles visitando Cardiff, la giovane capitale e il suo museo etnografico, per proseguire poi con la Cattedrale di Llandaff e lo splendido National Botanic Garden of Wales. Finita la costa meridionale, saremo accolti da St. David’s, città natale del Santo Patrono del Galles che rappresenta la porta di accesso per il Pembrokeshire e i suoi straordinari paesaggi costieri. La chiesa di Nevern sarà l’ultima tappa prima dell’arrivo nei pressi del Parco Nazionale di Snowdonia, cuore della più selvaggia natura gallese e della cintura dei castelli del cosiddetto Iron Ring, una linea difensiva voluta da Edward I che rende oggi il Galles il paese con la più alta concentrazione di castelli del mondo. Nel nord del Galles, oltre ai castelli, avremo modo di ammirare una serie davvero affascinanti di paesaggi ancora pressoché incontaminati in quello che è uno dei cuori pulsanti del Regno Unito”.