Select Page

La Turchia è tra i primi paesi al mondo ad aver attuato un programma di certificazione mirato, volto a garantire sicurezza ai turisti che decidono di venire a scoprire le bellezze del suo territorio. È quanto ha presentato nei giorni scorsi il Ministro della Cultura e del Turismo, M.Mehmet Nuri Ersoy insieme a M.Mevlüt Çavuşoğlu, Ministro degli Affari Esteri.

L’obiettivo è dimostrare quanto la Turchia, di fronte a una situazione d’emergenza dettata dal Covid-19, riesca a reagire coinvolgendo tutti i diversi comparti turistici, aeroporti, strutture ricettive, ristoranti e servizi a terra per accogliere i viaggiatori in un clima il più sereno possibile.

Tra le novità messe in atto la possibilità di stipulare un’assicurazione complementare a quella che solitamente si fa per un viaggio. Ogni turista, fino a 65 anni, ad un costo che varia dai 15€ ai 35€, a seconda della durata del soggiorno e al massimale di copertura può usufruirne, acquistandola attraverso le compagnie aeree, i tour operator, le agenzie di viaggio o in aeroporto. Una volta stipulata questa permetterà di recarsi nelle strutture ospedaliere pubbliche o private in caso di necessità e anche essere coperti per le spese mediche se contagiati da Covid-19.