Select Page

L’Assessorato al Turismo, Industria e Commercio delle Isole Canarie ha concluso un accordo con AXA Spagna per la sottoscrizione di una polizza di assistenza di viaggio applicabile a tutti i turisti che si recano nelle Isole, al fine di rispondere a incidenti legati a Covid-19, compreso il bisogno di prolungare i soggiorni a causa della quarantena.

Le Isole Canarie diventano così la prima regione spagnola in cui i turisti avranno una copertura di assistenza di viaggio. “Nel malaugurato caso di un test positivo per COVID-19 – spiega l’Ente per il turismo spagnolo – questo accordo garantisce tutte le relative spese mediche, il rimpatrio sanitario e l’estensione dei soggiorni a causa delle normative relative alla quarantena. Tuttavia, non coprirà i casi di Covid-19 noti prima del viaggio, come stabilito nelle condizioni della polizza assicurativa”.

Con la sottoscrizione di questa politica, nelle parole dell’assessore al turismo della Regione Yaiza Castilla, le Isole Canarie vanno ancora oltre nel loro impegno per rafforzare e aumentare la sicurezza e la tranquillità dei turisti. Inoltre, l’ente di promozione turistica delle Isole Canarie e AXA concordano sul fatto che questa assicurazione di assistenza di viaggio costituisce un incentivo in più della destinazione, che già si distingue per la sua sicurezza sanitaria, per le persone che attualmente stanno ancora decidendo dove trascorrere le loro vacanze. A seguito di questo accordo, AXA metterà a disposizione della Regione una linea diretta telefonica esclusiva, per rispondere a qualsiasi circostanza relativa a questa polizza. La protezione dei turisti attraverso questa polizza assicurativa ha effetto da questa settimana e sarà valida per 12 mesi. Coprirà tutti i visitatori che non sapevano di avere il virus e non hanno un’assicurazione personale per coprire i costi.