Select Page

Ryanair celebra il ritorno alle operazioni con oltre 1.000 voli al giorno per viaggiare in tutta Europa e per far ripartire il turismo nel Continente.

“Questa è una grande notizia – scrive la compagnia in una nota – per i milioni di passeggeri Ryanair che stanno organizzando vacanze low cost a luglio e agosto, e anche per le migliaia di membri degli equipaggi Ryanair e per i nostri team di supporto negli aeroporti, che stanno tornando al lavoro dopo 3 mesi e mezzo di interruzione a causa del Covid-19. Ryanair opererà oltre 1.000 voli giornalieri attraverso 200 aeroporti europei, ripristinando quasi il 90% del suo network in vigore prima dell’emergenza Covid-19, sebbene con un minor numero di frequenze e con tariffe più basse”.

Il CEO del Gruppo Ryanair, Michael O’Leary ha dichiarato: “Siamo tornati con circa 250 voli quotidiani negli ultimi 10 giorni di giugno per riportare in servizio i nostri aerei, i nostri equipaggi e i nostri team di manutenzione. A partire da oggi, opereremo 1.000 voli giornalieri su tutto il nostro network europeo, che rappresenta circa il 40% della nostra normale capacità di luglio. A luglio prevediamo di trasportare oltre 4,5 milioni di clienti, molti dei quali sono famiglie che si godono le meritate vacanze nel Mediterraneo dopo le difficili sfide imposte dal lockdown, l’istruzione a casa”.

“Questi 1.000 voli giornalieri segnano una svolta importante per Ryanair e per l’industria turistica europea, che supporta così tanti posti di lavoro e piccole imprese. Insieme ai nostri partner aeroportuali, stiamo seguendo le linee guida sanitarie dell’EASA e dell’ECDC per garantire che i nostri clienti e le loro famiglie possano viaggiare in sicurezza riducendo al minimo il rischio di Covid-19. È tempo che l’Europa torni a volare di nuovo – conclude O’Leary – è tempo di riavviare l’industria turistica europea e Ryanair è orgogliosa di guidare questa iniziativa con oltre 1.000 voli giornalieri”.