Select Page

Il tour operator EtnaWay lancia l’iniziativa #ripartiamodalletna. Un appello rivolto non solo agli operatori turistici che in questo periodo hanno subito un grave colpo economico, ma soprattutto a tutti i turisti e non che vogliono riprendere a viaggiare.

Per l’occasione, l’agenzia di Taormina ha realizzato un breve video social per avviare l’iniziativa ed invitare gli italiani ad investire sul turismo locale, puntando sull’Etna e sulla Sicilia.

“La nostra Cara Muntagna – spiegano dal to – è una fonte inesauribile di risorse turistiche per il territorio siciliano. Si tratta di un vulcano attivo, che non si limita a regalarci eruzioni di rara bellezza, ma anche e soprattutto paesaggi e ricchezze ineguagliabili. Dall’immenso deserto lavico della Valle del Bove, passando per gli incontaminati e rigogliosi boschi che circondano la Montagna. Senza dimenticare le eccellenze enogastronomiche offerte dal particolarissimo terreno lavico: il Pistacchio di Bronte (definito appunto l’Oro dell’Etna); i vini D.O.C. bianchi, rossi e rosati; il miele etneo prodotto da oltre settecento apicoltori nel territorio di Zafferana; e poi funghi, mele, castagne, nocciole e molto altro ancora”.

“Investire sul turismo dell’Etna – continua EtnaWay nel suo appello – significa fare network tra tutti gli operatori pubblici e privati, proponendo ad i turisti, ma anche ai residenti nelle zone limitrofe che vogliono rivivere la propria terra, pacchetti turistici convenzionati e nel pieno rispetto delle nuove disposizioni in tema Covid-19. Come ad esempio le escursioni in trekking a piedi, evitando assembramenti in fuoristrada, indossando le mascherine e rispettando le distanze minime di sicurezza. Il tutto a contatto con la natura incontaminata del vulcano, a contatto con la nuda terra siciliana”.