Select Page

Qatar Airways ha annunciato la nomina di Thierry de Bailleul come nuovo Vice Presidente Vendite per l’Europa. La posizione lo vedrà guidare le operazioni di vendita per la compagnia aerea in più di 30 nazioni europee attualmente servite da Qatar Airways.

Nel nuovo ruolo, de Bailleul sarà responsabile delle operazioni di vendita di Qatar Airways dalla sua sede regionale di Londra. Porta con sé oltre 30 anni di esperienza nella gestione dell’aviazione commerciale, insieme a una vasta conoscenza del settore a livello globale.

I suoi ruoli precedenti lo hanno visto lavorare in Europa, Asia-Pacifico e Sud America, compresi gli interventi in Argentina e nel Regno Unito. Thierry ha trascorso molti anni presso Air France-KLM prima di entrare a far parte di Emirates nel 2013 come Amministratore Delegato in Francia.

Il direttore commerciale di Qatar Airways, Simon Talling Smith, ha dichiarato: “Siamo entusiasti di dare il benvenuto a Thierry nel team di Qatar Airways, ed entusiasti della profonda expertise che porta da molti anni nel settore dei viaggi e dell’aviazione. Entra in azienda in un periodo particolarmente significativo, mentre iniziamo a risollevarci dall’impatto della pandemia COVID-19. La vasta esperienza di Thierry nell’aiutare a guidare le vendite in diverse regioni con diversi marchi contribuirà al processo di recupero e alla continua crescita della nostra compagnia aerea in tutta Europa”.

Così Thierry de Bailleul, Vice Presidente Vendite per l’Europa di Qatar Airways: “Sono lieto di unirmi al team in Europa e sono orgoglioso di far parte di un marchio di classe mondiale e pluripremiato come Qatar Airways.  Questo è un momento difficile per tutte le compagnie aeree, ma Qatar Airways ha dimostrato la sua capacità di resistenza nel continuare a volare e a portare i passeggeri a casa, dove possibile. Nelle ultime settimane abbiamo contribuito a riportare migliaia di clienti da oltreoceano alle loro case in Francia, Regno Unito, Germania e altre destinazioni europee e le nostre operazioni di carico hanno mantenuto un rifornimento vitale in entrata e in uscita dall’Europa”.