Select Page

di Antonio Del Piano – Parola d’ordine sicurezza, un punto fermo che non scalza però l’altro imperativo della crociera: divertimento e relax. E da qui che è ripartita MSC Crociere per rimettere in moto non solo l’industria dei viaggi sul mare ma anche quella del turismo più in generale che proprio nelle crociere ha visto un forte punto di sviluppo negli ultimi due decenni.

MSC Crociere ha ripreso il mare lo scorso 16 agosto da Genova con MSC Grandiosa, l’ammiraglia della flotta impegnata in itinerari settimanali che toccano Civitavecchia, Napoli, Palermo e Malta.

PASSEGGERI CERTIFICATI
Prima di accedere a bordo, gli ospiti seguono un percorso articolato e protetto che risponde ai protocolli di sicurezza studiati nei mesi scorsi dalla Compagnia insieme a Governo, Comitati Scientifici, enti e capitanerie di porto.

Tre i passaggi preliminari che i crocieristi, rigorosamente protetti dalla mascherina, devono seguire prima dell’accesso a bordo: misurazione della temperatura, questionario sanitario e tampone nasofaringeo eseguiti ai check point MSC allestiti nei terminal portuali. L’esito del tampone arriva in meno di un’ora e solo in caso di positività l’ospite viene sottoposto a un secondo controllo. La conferma del primo risultato vieta evidentemente l’accesso alla nave e quindi l’imbarco per la crociera.

Oltre alla cruise card, ad ogni ospite viene fornito il braccialetto “MSC for Me” che, nel rispetto della privacy, traccia i contatti avuti durante la crociera.

Una volta immersi nella magia della nave, saltano subito agli occhi i numerosi dispenser di gel per igienizzare le mani posizionati in vari punti dei saloni e dei corridoi, le indicazioni dei percorsi e le regole per l’uso degli ascensori (massimo quattro persone per volta). In cabina, oltre l’assistente vocale Zoe ed i cesti di benvenuto, anche i dispositivi di sicurezza che la Compagnia fornisce ogni giorno ai passeggeri.

DIVERTIMENTO ASSICURATO
La vita di bordo è quella di sempre, modificata solo in alcuni aspetti studiati da MSC per rendere più sicura l’esperienza. Il distanziamento è assicurato dall’alternanza dei posti a sedere. Al buffet ed ai ristoranti si accede dopo aver lavato le mani ed essersi sottoposti al rito di rilevazione della temperatura, poi l’ospite indica la sua scelta al personale al banco (nel caso del buffet) e da loro riceve il piatto con quel che si desidera mangiare.

L’uso della mascherina nelle aree comuni non impedisce il divertimento e la socializzazione. La vita in piscina e quella a teatro e nelle aree ludiche continua come sempre così come negli spazi riservati al relax, alla cura del corpo ed allo sport.

ESCURSIONI PROTETTE
La cura quasi maniacale di MSC Crociere al dettaglio in chiave sicurezza si rivela nelle escursioni: dalla ripartenza i crocieristi possono partecipare esclusivamente a quelle organizzate dalla Compagnia.

Una volta giunti nei vari porti toccati da MSC Grandiosa, i partecipanti sono divisi in gruppi secondo l’escursione prescelta e viaggiano in una sorta di bolla di protezione che si realizza attraverso l’uso di mezzi di trasporto sanificati con driver e guide turistiche certificate dal punto di vista sanitario nei minuti immediatamente precedenti l’escursione. Vale a dire, vengono sottoposti a tampone di controllo prima di entrare in contatto con gli ospiti MSC. I collegamenti per l’escursione a Capri in occasione della tappa di Napoli, per esempio, sono assicurati con l’utilizzo di un aliscafo riservato ai crocieristi MSC.

Nel corso dell’escursione, nessuno può staccarsi dal gruppo e visitare per proprio conto le località sedi di tappa, pena l’espulsione immediata dalla crociera in quanto in quel caso si ritengono persi i criteri di sicurezza sanitaria certificati da MSC all’inizio della crociera stessa. Quella che sembra una minaccia è in realtà una promessa di sicurezza per la collettività che è stata applicata fin dalla prima crociera lasciando in porto a Napoli una famiglia che aveva pensato bene di dedicarsi ad un percorso alternativo staccandosi dal gruppo durante l’escursione.

PER ORA LA VACANZA PIU’ SICURA CHE C’E’
Con orgoglio di appartenenza e con orgoglio italiano, il managing director di MSC Crociere Leonardo Massa rivendica la ripartenza a livello mondiale delle crociere con MSC e dai porti italiani e confessa che la prima partenza da Genova è stato un momento emozionante e commovente un po’ per tutti. Ora però, messi da parte commozione e sentimentalismi, bisogna guardare avanti e riportare alla velocità… di crociera, il meccanismo delle vendite: “Per nostra scelta la nave viaggia con un riempimento massimo del 60%, percentuale che poi contiamo di aumentare. Per la ripartenza abbiamo guardato ai repeaters ma il prodotto diventa appetibile per tutto il mercato grazie proprio ai suoi requisiti di sicurezza. Si è aperta una nuova opportunità. Credo che oggi la vacanza in crociera con MSC sia la formula più sicura che c’è. Quello che abbiamo creato è un ecosistema protetto che adesso è oggetto di studio per la comunità scientifica”.