Select Page

“Accogliamo con favore l’impegno del ministro Franceschini nei confronti del comparto che dimostra attenzione e accoglie alcune delle nostre proposte, per il sostegno ed il rilancio di questa parte fondamentale dell’economia del Paese, fatte durante gli Stati Generali”.

È quanto afferma, in una nota, il presidente di Assoturismo Confesercenti Vittorio Messina commentando le dichiarazioni del ministro dei Beni e delle attività culturali Dario Franceschini, rese in audizione presso la commissione Attività produttive della Camera.

“L’annuncio – prosegue il presidente – di una ipotesi di lavoro da parte del Governo di una decontribuzione, per un arco limitato di tempo, per rilanciare il lavoro e la riapertura delle attività ricettive non può che trovarci d’accordo, purchè si faccia in fretta a dare attuazione alle misure di intervento, la tempistica è fondamentale in questo momento delicatissimo per le imprese. Sulla questione bonus vacanze chiediamo, invece, di favorire un maggiore snellimento delle procedure di accesso all’incentivo da spendere in alberghi, B&b, agriturismi, villaggi turistici e campeggi”.

“Positiva infine – conclude Messina – la volontà di rifinanziamento del tax credit per la digitalizzazione delle strutture ricettive e, in questo contesto, ribadiamo anche la necessità del credito di imposta sulle ristrutturazioni per le strutture alberghiere e commerciali, per dare una spinta al riammodernamento strutturale in vista della ripartenza, in quell’ottica di superamento dell’emergenza ma anche di rilancio competitivo del sistema turistico”.