Select Page

Logis Hotels si è mobilitata attraverso  varie misure di sostegno dei suoi partner e propone ora di ridisegnare il rapporto con le OTA con un New Deal per far ripartire il settore, senza tralasciare le piccole realtà imprenditoriali e a gestione familiare.

“Come trampolino per agevolare la ripresa del settore turistico – spiega Logis Hotels – tale proposta prevederebbe infatti una serie di misure al fine di instaurare una collaborazione duratura e proficua con le Online Travel Agency, a vantaggio di tutti gli attori coinvolti. In particolare il New Deal, condiviso unilateralmente da tutti gli albergatori della catena, è basato su 3 elementi fondamentali: un piano di supporto immediato per gli albergatori indipendenti per rilanciare l’attività in maniera congiunta; una riduzione di 5 punti delle commissioni su tutti i soggiorni nel 2020; dal 2021, l’allineamento delle commissioni a carico degli albergatori indipendenti con quelle delle grandi catene alberghiere.

“Oggi più che mai per uscire dalla crisi occorre essere uniti – dichiara Karim Soleilhavoup, Direttore Generale del gruppo Logis Hotels – per risollevare un settore messo in ginocchio dall’epidemia di Coronavirus. In qualità di principale catena di albergatori e ristoranti indipendenti in Europa la nostra attenzione va alle piccole realtà locali, espressione di qualità e attenzione al cliente. Per questo chiediamo alle OTA un tavolo di negoziati per rivedere in modo permanente le condizioni commerciali imposte ai lavoratori autonomi e ridiscuterne di nuove, più eque e favorevoli, per avviare congiuntamente un piano di supporto immediato a tutela degli albergatori indipendenti, per proteggerli dal monopolio delle grandi catene alberghiere”.

A livello di Gruppo, invece, Logis Hotels ha intrapreso alcune misure volte a dimostrare la vicinanza al tessuto sociale e imprenditoriale locale come un piano di aiuti da 1,7 milioni di euro a livello internazionale per tutelare dal punto di vista finanziario le strutture e i posti di lavoro. In Francia inoltre sono state messe  a disposizione del personale infermieristico 470 strutture Logis Hotels e Citotel situate in prossimità degli ospedali ed è stata  attivata con la collaborazione di Unilever Food Solution la piattaforma «J’aime Mon Resto» per la fornitura di cibo di qualità d’asporto o con consegna a domicilio dai ristoranti di zona registrati.