Select Page

Il Comune di Anacapri annuncia che è al lavoro per la realizzazione del “progetto di ripartenza”, documento destinato al Governo e alla Regione Campania contenente proposte – da parte degli Amministratori e del comparto imprenditoriale locale – volte a informare le Istituzioni sulle tipicità del territorio affinché vengano tenute in considerazione nella definizione delle misure, in corso di elaborazione, da adottare nelle Fasi 2 e 3.

Il progetto sarà redatto entro il 30 aprile e inviato immediatamente alle Istituzioni regionali e nazionali.

“Auspichiamo una ordinata e omogenea ripresa delle attività imprenditoriali sull’Isola di Capri, garantendo in primis il diritto alla salute dei nostri cittadini e, contemporaneamente, la ripresa graduale dell’economia locale che per il 90% è legata al settore turistico”, dichiara Francesco Cerrotta, Vicesindaco del Comune di Anacapri. “È infatti necessario che l’imprenditoria e i professionisti locali siano messi nelle condizioni di riprendere a lavorare, considerando che la stagione estiva è alle porte: è però altrettanto importante che il Governo sia consapevole delle peculiarità di questo territorio, che vanta sia di un patrimonio naturalistico di estrema bellezza, ma anche di oggettive e specifiche difficoltà”.

Cerrotta si riferisce per esempio al porto commerciale e turistico di piccole dimensione, in cui d’estate si crea assembramento, alle oggettive difficoltà dei trasporti marittimi verso l’isola e, ancora, alla ridotta dotazione organica del Corpo di Polizia Municipale. “Il progetto ha l’obiettivo – conclude Cerotta – di evidenziare l’insieme delle caratteristiche della nostra isola, in parte uniche, e proporre soluzioni al Governo e alla Regione: intendiamo portare avanti proposte che diano la possibilità di ripartire, in piena sicurezza, perché l’emergenza non è ancora terminata e la salute dei cittadini e degli ospiti è sicuramente la prima finalità di tutti noi”.

Il “progetto di ripartenza” dell’Isola di Capri vuole essere un supporto per le Istituzioni nella definizione delle misure da adottare nei prossimi mesi.