Select Page

La Val Gardena si è preparata per accogliere nuovamente ospiti e ha predisposto una grande macchina organizzativa in grado di adottare tutte le misure necessarie per garantire la sicurezza di tutti i turisti.

Gli operatori turistici, gli albergatori, i gestori degli impianti e tutti gli esercizi commerciali dei tre paesi della Val Gardena hanno fatto il proprio lavoro per l’adozione di misure che garantiscano il distanziamento tra le persone e l’igiene di luoghi pubblici, al chiuso e all’aperto.

Negli alberghi si preparano attività come il Fast Check-in, gli orari differenziati per pranzo e cena, le colazioni in giardino con ceste e i kit personalizzati di igiene. Molte strutture si sono dotate di macchine all’ozono per la sanificazione. Molte anche le iniziative all’aperto per gli ospiti, come le gite e i trekking per piccoli gruppi con pranzo formato pic-nic, presso le baite, che hanno comunque tanto spazio a disposizione e distanzieranno anche i posti seduti, per consentire di pranzare a tavola. Negozi e ristoranti si sono attrezzati con servizi take-away e delivery presso l’alloggio e un ristorante ha organizzato un servizio di drive-in, per ordinare il pasto in auto.

Inoltre, tutti i tre paesi sono stati sanificati con un progetto di un’azienda altoatesina che ha convertito i cannoni di innevamento artificiali in strumenti per sanificare tutto il territorio.

Tra proposte della Val Gardena, per una vacanza estiva nel cuore delle Dolomiti, troviamo
Burning Dolomites, mountain-bike sul leggendario Sellaronda, trekking intorno alla Corona della Val Gardena; il fenomeno naturale dello sbocciare di una moltitudine di fiori di montagna sugli alpeggi ad esempio con le escursioni mattutine ”Flowery Dolomites” con l’esperta di erbe e fiori Karin Planker; escursioni e trekking; arrampicate tra le “RockStar” delle Dolomiti, dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO; mountain bike nel paradiso delle Dolomiti; speciale famiglie con particolare attenzione ai bambini; la nuova Zipline al monte Pana, a S. Cristina.