Select Page

Il Jordan Tourism Board comunica che il Ministero della salute e il Royal Medical Services stanno attivamente monitorando la situazione e collaborando con l’Organizzazione mondiale della sanità e altri partner internazionali. Consapevole che il COVID-19 rimane la principale preoccupazione per molti viaggiatori, la Giordania ha, da febbraio, adottato misure di quarantena estreme per proteggere cittadini, visitatori e ospiti. “In questo modo – spiega il JTB – è riuscita ad appiattire la curva della diffusione del virus e si è assicurata che anche i cittadini si prendessero cura di loro”.

Il Jordan Tourism Board e suoi partner del settore turistico continuano a monitorare attentamente la situazione del contagio in altri paesi e a valutare i potenziali impatti in Giordania. In questo senso il JTB si impegna a fornire aggiornamenti sulla situazione del mercato turistico in Giordania non appena saranno disponibili nuove informazioni riguardo l’andamento del contagio nel mondo.

“Il Jordan Tourism Board – conclude l’ente in una nota – crede nel fascino del viaggio. Consapevole che il COVID-19 è la principale preoccupazione per molti viaggiatori, invia un messaggio a ognuno che ha dovuto cancellare o rinviare una partenza: la Giordania sarà pronta quando tu lo sarai”.