Select Page

Alessio Mattia Villarosa, sottosegretario di Stato del Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha partecipato al Consiglio Direttivo di Fiavet. La presidente Fiavet, Ivana Jelinic, e il fiscalista di Fiavet, Nicola Forte, avevano già incontrato il sottosegretario portando al Ministero dello Sviluppo Economico le proposte di Fiavet.

“Siamo coscienti del problema della mancanza di redditività per le agenzie di viaggio”, ha esordito Villarosa andando dritto al punto. “L’ultima volta che si siamo incontrati sono emersi dei temi fondamentali: l’integrazione del provvedimento dell’Agenzia delle Entrate per cercare di semplificare l’utilizzo del tax Credit Vacanze, la emissione di una circolare in proposito, e la necessità di provare a emendare l’articolo 176 del Decreto Rilancio, in modo tale che il tax credit possa essere utilizzato non solo dalle strutture ricettive, ma su tutto il pacchetto turistico venduto dalle agenzie di viaggio”.

Per quel che riguarda la redditività il sottosegretario ha assicurato che il Governo è al lavoro sul decreto di agosto:  “In questo decreto, nella parte riguardante il turismo, una parte importante delle risorse sarà dedicata alle agenzie di viaggio. Sul tema del tax credit riguardante il pacchetto turistico, il dipartimento Finanze del Governo ha compreso quanto sia importante per voi questa variazione, tanto più che non si arreca nessun tipo di danno o non si tolgono ulteriori risorse alle strutture ricettive modificandolo”.

Quanto alla questione dell’Iva che Fiavet ritiene svantaggiosa al 22% sui pacchetti incoming per servizi che sono tutti al 10% se venduti separatamente, e che rende la nostra offerta all’estero poco competitiva rispetto a quella di altri Paesi europei, il sottosegretario assicura che ci sarà un decreto prima delle legge di bilancio in cui si potrà analizzare la richiesta. Infine il sottosegretario ha ringraziato Fiavet per l’ospitalità e l’impegno assicurando che il ministro Roberto Gualtieri ha particolarmente a cuore turismo e spettacolo, due categorie che hanno sofferto moltissimo per l’Emergenza Covid e che meritano risorse diversificate rispetto ad altri tipi di imprese generaliste.

La prossima riunione del Consiglio dei Ministri sarà attorno all’8 agosto e il sottosegretario ha chiesto a Fiavet un progetto di destinazione delle risorse e di pianificazione per la ripresa di cui il sottosegretario si farà portavoce entro il 3 agosto al massimo. Intanto ha preannunciato nuove misure più oculate per la cassa integrazione e la decontribuzione destinate a chi ha subito cali di fatturato importanti e dimostrabili.