Select Page

L’emergenza da COVID-19 non ha risparmiato nemmeno la Australian Tourism Exhibition (ATE), la più importante manifestazione australiana b2b dedicata al mondo dei viaggi e del turismo, costretta ad annunciare la cancellazione della sua edizione 2020 in programma i prossimi 10-15 maggio a Melbourne.

Per mantenere i contatti e continuare a supportare gli operatori in un momento di grandi sfide per il settore del turismo, la South Australian Tourism Commission (SATC) ha deciso di confermare gli appuntamenti fissati e aprirli a chi non avrebbe avuto la possibilità di parteciparvi di persona, sfruttando la tecnologia.

“Giovedì 14 maggio alle 10:30 – spiega SATC – gli operatori del South Australia che sarebbero stati presenti in fiera si “riuniranno” su Zoom per un aggiornamento sulle novità e le esperienze offerte nella capitale Adelaide e in alcune delle destinazioni più amate dagli italiani come Kangaroo Island, l’isola scrigno della biodiversità in rinascita dopo gli incendi che l’hanno colpita all’inizio dell’anno, e i Flinders Ranges, lo stupore dell’Outback a sole cinque ore di auto dalla città”.

“Il lockdown ci ha insegnato che nulla può sostituire la sensazione che si prova quando si sale a bordo di un aereo, ma anche che le distanze possono essere annullate alla velocità di un modem. In attesa di tornare a viaggiare e far viaggiare gli italiani, con questo incontro vogliamo cementare le relazioni con il  trade italiano raccontando le novità  del South Australia nel modo più autentico ed efficace: attraverso le voci appassionate di chi ci vive e lavora”, le parole di Giancarlo Truffa, Marketing Manager Italy della South Australian Tourism Commission.

“L’incontro riservato a buyer italiani e francesi – precisano gli organizzatori – durerà un’ora circa e  si svolgerà in lingua inglese”.