Select Page

Cosa attende il settore dei viaggi con la riapertura del mondo? Allianz Partners ha analizzato i comportamenti dei clienti, i cambiamenti delle loro aspettative e l’impatto sull’assicurazione viaggio e ne ha discusso con i protagonisti del settore, ospiti del Travel Recovery Deep Dive webinar.

Nonostante il COVID-19 si sia dimostrato la più grande crisi nella storia dell’industria dei viaggi, l’economia globale sta lentamente tornando ai livelli precedenti, con alcuni mercati che dimostrano segnali positivi grazie alla graduale ripresa del turismo domestico.

Il nuovo viaggiatore, nativo digitale e dunque abituato ad usare le tecnologie, si dimostra sempre più attento ai costi. Cerca flessibilità e un’esperienza fluida, basata su trasparenza e fiducia. La tecnologia contribuisce così ad aumentare la fiducia verso i viaggi, con 4 viaggiatori su 5 che affermano che, nei prossimi 12 mesi, la tecnologia li aiuterà a viaggiare più sereni.

Al contempo i viaggi domestici hanno raggiunto un nuovo livello, trend che continuerà a confermarsi per i prossimi quattro anni sino all’uscita dalla recessione nel 2025. Alla guida di questo trend si trovano i Millennial: nel 2021 il 45% di loro ha optato per ben due volte per la staycation, rispetto al 43% della Generazione Z e il 31% della Generazione X. Secondo il Customer Lab di Allianz Partners, con lo scoppio della pandemia i Millennial mostrano un crescente interesse nei confronti dell’assicurazione viaggio: i Millennial più giovani, che solitamente non stipulavano polizze per i viaggi, mostrano ora un aumento del 15% nell’intenzione di acquisto di polizze viaggio internazionali.

Un altro trend emergente è quello della ricerca di privacy: quelle esperienze che offrono privacy, servizi personalizzati e alti livelli di igiene stanno diventando il nuovo lusso.

Da opportunità a realtà: i principali takeaway sull’assicurazione viaggio
La crisi ha aumentato i livelli di consapevolezza e conoscenza dell’assicurazione viaggio. Il mercato assicurativo globale, che nel 2020 si stima valesse 21,5$ miliardi, secondo le proiezioni potrebbe raggiungere i $33,7 miliardi entro il 2027, crescendo del 6,7% all’anno tra il 2020 e il 2027.

Secondo i dati di Allianz Partners, la ripresa delle prenotazioni dei viaggi attraverso i Business Partner sta portando oggi a un numero di acquisti di polizze maggiore rispetto al 2019. A livello globale il mercato dell’assicurazione viaggio sta performando meglio dell’industria dei viaggi nel suo complesso, sia in Nord America che in Europa.

Con l’apertura al turismo di nuove destinazioni, si prevede che sempre più Paesi richiederanno un’assicurazione viaggio per l’ingresso, influenzando così il tasso di conversione. Allianz Partners prevede infatti interessanti tassi di conversione per tutto il 2021 e probabilmente per buona parte del 2022, con la pandemia tra le priorità di tutto il mondo.

“Monitoriamo attentamente la ripresa del turismo per essere certi che le nostre offerte incontrino i bisogni di sicurezza dei viaggiatori. Mentre continua a esserci incertezza, le nostre soluzioni di protezione offrono serenità e tranquillità ai viaggiatori che si apprestano a partire per le proprie vacanze estive”, ha commentato Renato Avagliano, Chief Sales Officer di Allianz Partners.